Login



Utenti : 328
Contenuti : 691
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 909699
 107 visitatori online
Ricerca Google
maggio 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  • images/stories/sede/collegiomarconi.jpg
  • images/stories/sede/collegioprato.jpg
  • images/stories/sede/facciataesterna.jpg
  • images/stories/sede/ilcolonnato.jpg
  • images/stories/sede/ilprato.jpg
  • images/stories/sede/internocollegio.jpg
  • images/stories/sede/internoinnevato.jpg
  • images/stories/sede/marconiaerea.jpg
  • images/stories/sede/notturna.jpg
  • images/stories/sede/particolaremeridiana.jpg
  • images/stories/sede/salacolonne.jpg
  • images/stories/sede/santaMessa.jpg
  • images/stories/sede/vistainterna.jpg
Sostieni anche tu il Marconi con una donazione

Home Attività Notizie Giancarlo Magri fra pittura e restauro
Ricerca personalizzata
Attività

Giancarlo Magri

fra pittura e restauro


La mostra Giancarlo Magri fra pittura e restauro è stata ideata e realizzata dal Centro culturale "Augusto del Noce" di Pordenone ed è promossa a Portogruaro dall'Amministrazione comunale, in collaborazione con il Centro culturale "H.U.V. Balthasar, l'Associazione "Accordi" e l'Istituto Vescovile "G. Marconi".

 

 

Con essa si vuole documentare e celebrare la lunga carriera artistica e professionale di un maestro pittore e restauratore della nostra terra che ha vissuto il proprio lavoro come una vera e propria missione. Si tratta di due esposizioni, riguardanti il duplice impegno nella conservazione delle opere d’arte del passato e nella creazione di nuove forme pittoriche, che trova in Giancarlo Magri la sua sintesi. È dalla persona infatti, dal suo ridestarsi, che tutto viene rimesso in movimento.

E Magri in quasi sessant’anni di attività, come nelle fatiche di Sisifo ritratte dal suo amato Giovanni Antonio de’Sacchis, ha ridato vita a opere dimenticate o addirittura neglette, ha ricercato pitture dove tutti vedevano solo vecchi muri da abbattere, ha decorato e illustrato chiese, come si faceva un tempo, ha svelato nella loro verità profonda paesaggi, uomini e donne, incontrati nella sua bella Pordenone, fino a testimoniare il dolore e l’attesa del nostro tempo.

La sezione della mostra riguardante la pittura, ubicata nella Galleria comunale d'Arte contemporanea "Ai Molini", vede esposti un centinaio di dipinti dagli anni Cinquanta ad oggi; la sezione riguardante il restauro, ubicata nella Sala delle colonne del Collegio "G. Marconi", documenta più di sessanta interventi conservativi riguardanti l'intero territorio della Destra Tagliamento, accompagnata da un video che ripercorre le tappe più significative di quella che può essere considerata una vera e propria epopea dell'arte locale.

Questa sezione, già allestita nel corso del 2012 a Pordenone, a Maniago e a Tramonti, è stata ora ulteriormente arricchita con la documentazione riguardante il restauro della teca con ex voto della parrocchia di Sant'Andrea Apostolo di Portogruaro, promosso e sostenuto dall'Associazione "Accordi".