Login



Utenti : 328
Contenuti : 691
Link web : 6
Tot. visite contenuti : 909152
 63 visitatori online
Ricerca Google
maggio 2022
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

19

20

21

22

23

24

25

26

27

28

29

30

31

  • images/stories/sede/collegiomarconi.jpg
  • images/stories/sede/collegioprato.jpg
  • images/stories/sede/facciataesterna.jpg
  • images/stories/sede/ilcolonnato.jpg
  • images/stories/sede/ilprato.jpg
  • images/stories/sede/internocollegio.jpg
  • images/stories/sede/internoinnevato.jpg
  • images/stories/sede/marconiaerea.jpg
  • images/stories/sede/notturna.jpg
  • images/stories/sede/particolaremeridiana.jpg
  • images/stories/sede/salacolonne.jpg
  • images/stories/sede/santaMessa.jpg
  • images/stories/sede/vistainterna.jpg
Sostieni anche tu il Marconi con una donazione

Home Attività Eventi e Iniziative Generazione di Fenomeni
Ricerca personalizzata
Attività

GENERAZIONE DI FENOMENI

Due grandi campioni dello sport saranno presenti il 22 maggio al Collegio Marconi.

 Francesco "Ciccio" Graziani

Campione del Mondo 1982 in Spagna con la Nazionale Italiana di Calcio.

Il suo gol al Cameroun permise all'Italia di superare il 1° turno e aprire una delle pagine più belle della storia calcistica, vincendo poi la finale allo Stadio Santiago Bernabéu di Madrid.

 

  

Andrea "Crazy Lucky" Lucchetta

Campione del Mondo 1990 in Brasile con la Nazionale Italiana di Pallavolo.

 

 

 

 

 

 

Nel Mondiale 1990, l'Italia affronta in semifiniale i padroni di casa del Brasile,imponendosi per 3 a 2.


L'ultimo punto è siglato dal Capitano, Andrea "Crazy Lucky" Lucchetta, servito dal palleggiatore Paolino Tofoli.

La conquista del titolo mondiale contro Cuba vincendo per 3-1 apre un periodo caratterizzato da una quantità di successi senza precedenti e difficilmente ripetibili nell'ambito di uno sport di squadra; una

"Generazione di Fenomeni"

 


 

 

A questi due grandi sportivi sarà affidato insegnare lo sport non solo nel suo aspetto tecnico, ma soprattutto nel suo aspetto gioioso e, ancora di più, in quello educativo.

Perché imparare a calciare un pallone (o a schiacciarlo, oppure a colpirlo con una racchetta e via dicendo) è un modo come un altro, migliore di tanti altri, di imparare a stare nel mondo insieme agli altri.

 

"Get the Flash Player" "to see this gallery."

 


 

Rivivi le emozioni con le azioni più belle

di questi due straordinari campioni